lunedì, Novembre 30, 2020

Mestruazioni in estate: come gestire il ciclo mestruale in estate

Mestruazioni in estate

Mestruazioni in estateMestruazioni in estate, due parole che non dovrebbero stare nella stessa frase ma che, ahimè ci stanno eccome. Se il ciclo mestruale ci affligge, più o meno puntuale, ogni mese con la sua carrellata di disturbi, in estate tutto è amplificato: le temperature si alzano, gli abiti si accorciano, ci sono le vacanze, c’è il mare, la piscina e ci sono anche le escursioni in montagna che richiedono giornate intere all’aperto.

Come gestire le mestruazioni in estate? Come poter andare in vacanza, al mare, in piscina con il ciclo? Ecco alcuni consigli per soffrire di meno con il ciclo mestruale nei mesi caldi.

Come cambia il ciclo mestruale in estate

Perché le mestruazioni in estate ci sembrano più pesanti, più dolorose, più abbondanti? Semplice: perché lo sono.

Durante l’estate i nostri bioritmi sono potenziati: aumenta la produzione di ormoni da parte delle ovaie, la macchina riproduttiva è al suo apice e, generalmente, ne giova anche la sessualità. Tutte cose positive pare..ebbene no perché questo si traduce in dolori, tensione, gonfiori prima del flusso mestruale, spasmi e flussi mestruali più abbondanti.

Ma non è solo il ciclo mestruale a creare disagio, perché nei mesi caldi, durante la fase che precede il ciclo mestruale, si assiste ad una maggiore irritabilità, a sbalzi d’umore, a fastidiosi ed invalidanti mal di testa, a gonfiori e tensioni mammarie.

E’ molto importante a tal proposito assumere il magnesio che diventa una sorta di “sostanza essenziale” in quanto è in grado di calmare gli spasmi muscolari uterini e di tenere sotto controllo il sistema nervoso incluso l’umore ballerino tipico del periodo premestruale.

Inoltre, durante l’estate il ciclo può diventare più abbondante a causa delle temperature elevate che favoriscono la dilatazione dei vasi sanguigni. Una forte perdita di sangue equivale ad una forte perdita di ferro quindi si traduce in anemia, debolezza, spossatezza. E’ necessario reintegrare con l’alimentazione, e, nei casi più severi, con integratori specifici che potrà indicare il ginecologo.

Durante l’estate il ciclo è anche più doloroso per via del caldo che ci rende più insofferenti e che influisce sui livelli ormonali, spesso sballandoli. Si verificano cali repentini di serotonina, melatonina, endorfina e dopamina che ci rendono più suscettibili, irritabili, ansiose e nervose, così come gli sbalzi di testosterone e prolattina che possono compromettere la regolarità. Anche la percezione del dolore cambia con il caldo.

Le mestruazioni inoltre possono sballarsi ed essere irregolari durante l’estate. I cambiamenti di temperature, esattamente come lo stress o una cattiva alimentazione, possono influire sulla regolarità delle mestruazioni, in estate, quindi, l’innalzamento delle temperature può influire sulla regolarità, provocando dei ritardi nell’arrivo del ciclo mestruale.

Mestruazioni in estate ed assorbenti

Durante l’estate si verifica anche il disagio dell’assorbente. In spiaggia, in piscina ma anche con i normali abiti estivi che sono generalmente molto leggeri indossare l’assorbente in estate è spesso un disagio. Chi è già abituata ad usare tamponi o coppette mestruali sa bene i vantaggi che portano in spiaggia.

Chi preferisce la coppetta mestruale, che rappresenta la soluzione più economica e più ecologica, deve avere a disposizione un bidè per lavarla e risciacquarla prima di riposizionarla.

Il tampone interno andrebbe cambiato almeno ogni 3 ore. Meglio optare per i tamponi arricchiti con probiotici che aiutano a preservare il PH vaginale

Chi invece preferisce gli assorbenti esterni è meglio optare per quelli realizzati in cotone naturale che garantiscono traspirabilità al 100% e che sono biologici e biodegradabili e che, ricordiamo, non vanno indossati in acqua.

Concludendo, le mestruazioni in estate sono ancora più pesanti da gestire ma non impossibili. Magnesio, buona alimentazione, integratori dove servono, assorbenti adatti sono gli alleati per sopperire ai disagi legati al ciclo mestruale, e che ci consentono di godere le vacanze anche con il ciclo.

Back To Top