martedì, Giugno 15, 2021

Amenorrea

Amenorrea

Amenorrea
L’amenorrea è la mancanza delle mestruazioni. Andiamo a vedere da cosa dipende.

Le alterazioni del ciclo mestruale: amenorrea

Un importante segnale di corretto equilibrio dell’organismo è la regolarità delle mestruazioni. Nel momento in cui il ritmo del ciclo si altera è necessario comprendere quello che ci sta dicendo il nostro organismo. Sono tante e diverse le alterazioni del ciclo, tavolta sono fisiologiche, altre volte hanno altre origini. Una di queste è l’amenorrea che indica la mancanza delle mestruazioni.

Perchè si verifica l’amenorrea

L’assenza del flusso mestruale può essere fisiologica, ci sono infatti periodi della vita della donna nei quali la mancanza del flusso mestruale è fisiologica, ad esempio prima della pubertà, dopo la menopausa, durante la gravidanza e, per un periodo più o meno lungo, durante l’allattamento.
Quando l’assenza perdura per un certo periodo è importante fare alcune considerazioni. Si ha vissuto un grave trauma psichico, fisico e psichico? Può essere allora che l’organismo risponda con particolari modificazioni ormonali che possono fare saltare il ciclo mestruale per uno o più cicli senza però che ci sia un crollo nei valori ormonali dell’organismo. Talvolta ci sono casi in cui si verifica una menopausa precoce, e ci sono alcune condizioni, come dei particolari fattori climatici che modificare la ciclicità ormonale provocando l’amenorrea.

Un altro evento che può provocare l’amenorrea è il viaggio. Anche la sospensione della pillola anticoncezionale può portare alla temporanea assenza delle mestruazioni, cosi come la variazione improvvisa di peso,sia come ingrassamento, che come dimagrimento eccessivo.
L’amenorrea può essere quindi dovuta a malattie che causano un’alterazione delle condizioni generali, a particolari condizioni fisiche o psichiche oppure deve ricondursi a malattie dell’apparato genitale.

In tal senso è bene precisare che ogni alterazione della funzione mestruale che non abbia una causa fisiologica deve essere ricondotta ad una manifestazione di un malfunzionamento.

Amenorrea: primaria e secondaria

Quando si parla di amenorrea occorre dinstinguere tra amenorrea ”primaria” (che si manifesta in ragazze o donne che, pur avendo superato l’epoca della pubertà, non hanno mai avuto mestruazioni ) e amenorrea ”secondaria” (che si manifesta dopo un periodo durante il quale la funzione mestruale si è svolta in modo regolare).

Amenorrea primaria

Si parla di amenorrea primaria quando il flusso mestruale non compare entro i 16 anni di età, ossia quando entro quella data non si verifica il menarca.
L’assenza della comparsa delle mestruazioni all’epoca della pubertà (12-13 anni) può essere ricondotta sia a cause legate al funzionamento dell’apparato genitale, che a cause che indirettamente agiscono sulla funzione genitale. Tra le cause genitali rientrano le gravi malformazioni dell’apparato sessuale.

Le cause extragenitali sono diverse e possono essere ricondotte alle disfunzioni di encefalo e dell’ipofisi. Ma la mancanza della comparsa del ciclo mestruale può essere altresì ricondotta ad altri fattori come i gravi stati di denutrizione, le anemie gravi etc.

Amenorrea secondaria

L’Amenorrea secondaria indica l’assenza del ciclo mestruale dopo dopo un periodo in si è svolto regolarmente. Tranne che nel periodo di gravidanza ed allattamento, l’amenorrea secondaria esprime uno stato patologico. Tra le cause genitali che portano all’amenorrea sono racchiuse le condizioni che, determinando la distruzione (o l’asportazione) di uno degli organi direttamente coinvolti nella funzione mestruale, ne provocano la scomparsa definitiva.

L’alterazione della funzionalità ipofisaria è una delle cause principali.
Tra le cause extragenitali, si annoverano gli stati di grave denutrizione che possono determinare l’interruzione della funzione mestruale, così come fattori nervosi, psichici, improvvise e violente emozioni, lo stress quotidiano e anche lo stress dovuti alla pratica sportiva nelle atlete agoniste.

Sintomi amenorrea

Il sintomo principale dell’amenorrea è l’assenza delle mestruazioni. Ma a questo possono sommarsi altri sintomi come acne, cute e capelli grassi, ipertricosi, galattorrea, perdita dei capelli, sterilità.

Come curare l’amenorrea

E’ fondamentale rivolgersi ad un medico per escludere cause patologiche e per capire l’origine dell’assenza del ciclo mestruale. E proprio in base alla causa si sceglie il trattamento più adeguato.
Ci sono casi in cui ci si limita all’osservazione e all’attesa di cicli mestruali spontanei, altri in cui viene prescritta la pillola contraccettiva.
Se si verificano problemi a carico dell’ipofisi o della tiroide verranno prescritti farmaci specifici.
Se, invece, il problema ha origine da una patologia malformativa potrebbe essere necessario intervenire chirurgicamente.

Back To Top