venerdì, Luglio 19, 2019

Assorbenti Interni

Gli Assorbenti Interni ed Esterni

Nell’articolo tratteremo i seguenti argomenti:

  • assorbenti interni come inserirli
  • assorbenti interni con applicatore
  • Il tampax come si inserisce – istruzioni
  • Inserire l’assorbente interno la prima volta
  • assorbenti interni ob
  • assorbenti interni tampax
  • assorbenti esterni in cotone

Offerte Assorbenti Interni

Bestseller No. 1
Tampax Compak Pearl Assorbenti Interni Super Plus con Applicatore, 18 Pezzi in Confezione da 3
  • Applicatore in plastica liscio
  • Presa antiscivolo
  • Punta arrotondata
Bestseller No. 2
TAMPAX CAMOMILE SUPER 16PZ
  • assorbenti interni
  • Senza applicatore
  • garantiscono tutta la protezione e la sicurezza del marchio Tampax
Bestseller No. 3
Fluxy La Coppetta Mestruale Blu Made In ITALY (Taglia 1)
  • SICURA=Realizzata in silicone medicale anallergico è adatta per le pelli più delicate. MADE IN ITALY
  • COMODA= Facile da inserire. Adattandosi perfettamente alle pareti vaginali, risulta talmente comoda da essere dimenticata. E' indicata per gli sport, anche acquatici! Ideale per il giorno e per la notte.
  • IGIENICA=Evitando il contatto del sangue con le pareti vaginali, annulla la possibilità di proliferazione di germi e batteri. Rispetta la flora batterica mantenendo inalterato il pH vaginale. Evita inoltre odori sgradevoli non essendoci contatto con l'ossigeno.

Inserimento degli assorbenti interni

Generalmente quando si parla di assorbenti interni e del loro inserimento, le istruzione per eseguire tale operazione al meglio vengono riportate direttamente sulla confezione degli assorbenti. Può capitare però al contempo che una donna magari approcciandosi per la prima volta al tampone interno, non si senta sicura a questo punto intervengono altre dinamiche da seguire e qui possiamo certamente dare un aiuto anche noi con qualche consiglio specifico.

Innanzitutto è il caso di rilassare il corpo, evitando così di avvertire fastidio o dolore quando l’assorbente viene inserito, se questo ancora non basta e non si riesce pur con la volontà a rilassarsi occorre stendersi e inserire il tampone da sdraiate.

Gli assorbenti interni hanno anche un applicatore che ne facilità estremamente l’utilizzo evitando di fare errori durante l’inserimento.

Le istruzioni del Tampax come per tutte le altre marche, vengono riportate sulla confezione degli assorbenti, ma in generale possono essere suddivise come segue:

1): Prima dell’inserimento lavarsi le mani

2): Sfilate l’assorbente interno dal suo involucro

3): Srotolate il cordino alla fine

4): Rilassate i muscoli delle gambe

5): Accovacciatevi preparandovi all’inserimento

6): Prendete il Tampax o l’assorbente interno di altra marca alla sua base

7): Utilizzando il vostro dito inseritelo all’interno della vagina

In realtà l’inserimento di un assorbente interno è semplice e va ricordato che questo va cambiato massimo ogni tre ore e minimo ogni due.

Inoltre per un corretto inserimento è bene ricordare anche che il tampone va inserito tutto e va lasciato fuori solo il cordoncino

Qualora non riusciste ad inserirlo potete alternativamente sempre ricorrere all’applicatore.

Assorbenti interni Ob

Molte donne pensano che questi assorbenti a differenza dei forse più noti Tampax, siano più facili da inserire, meno fastidiosi e più adatti alle loro esigenze. Vengono consigliati ad esempio alle ragazze che sono vergini e che devono e vogliono provare i tamponi interni, e su molti social nonché forum di discussione a tema, gli assorbenti Ob riscuotono feedback e opinioni positive.

Offerte online Assorbenti interni Ob

Bestseller No. 1
Bestseller No. 2
o.b, Assorbenti interni Pro Comfort normal, 1 confezione (1 x 56 pz.)
  • Discreta e sicura
  • Con superficie particolarmente comoda Silk Touch
  • Un piccolo pezzo libertà più

Assorbenti interni Tampax

Abbiamo detto che gli Ob vengono consigliati per le donne che devono provare la prima volta un tampone interno, ma per contro i Tampax hanno un applicatore davvero molto utile per l’inserimento che agli Ob manca.

Offerte online Assorbenti interni Tampax

Bestseller No. 1
Tampax perle tamponi applicatore super
  • Tampo 5 x liscia inserimento di cartone applicatore a causa un tocco morbido plastica applicatore
  • Antiscivolo impugnatura consente un facile inserimento e controllato
  • leakguard per una maggiore protezione del backup per aiutare a prevenire perdite
Bestseller No. 2
Tampax Compak Pearl Active Fresh regular tamponi applicatore, confezione da 4, pezzi
  • Tampax N ° 1 combinazione di comfort, protezione, discrezione e profumo
  • Tampax formfit che delicatamente si adatta alla forma unica del vostro corpo
  • smoothtouch applicatore con una presa antiscivolo e punta arrotondata per un facile inserimento
Bestseller No. 3
Tampax Compak regolare Tamponi Applicatore X 32
  • I timbri Tampax Compak offrono protezione durante le tue regole in tutta discrezione
  • I timbri Tampax sono testati indipendentemente da Oeko-Tex
  • Applicatore retrattile in plastica per un facile inserimento

Assorbenti in Cotone

Come abbiamo visto precedentemente, ogni marca ha le sue peculiarità, i suoi potenziali difetti e i suoi pregi ma bisogna ricordare che ogni donna ha una sua sensibilità e quello che può valere per una di loro può essere smentito da un altra. In conclusione vogliamo però parlare di una caratteristica relativa al materiale che compone gli assorbenti.

Gli assorbenti esterni in cotone hanno le seguenti qualità:

– Non irritano

– Evitano che il sudore crei problemi

Però contro costano un pochino di più, questo va ricordato, ecco alcune offerte:

Bestseller No. 1
Organyc -tamponi taglia regolare 100% cotone, 4 pacchi(4 x 16 pezzi)
  • tamponi regular^senza applicatore^100% cotone biologico certificato^per pelli sensibili^biodegradabili^
Bestseller No. 2
Veeda Natural all-cotton Tampons, super, applicatore compatto, 3 scatole di 16 count each
  • naturale al 100% cotone- amorevolmente realizzati in cotone ipoallergenico, senza OGM e progettato per ridurre il rischio di irritazioni e reazioni allergiche. Dermatologicamente e Ginecologicamente testato.
  • non tossico - la nostra tamponi sono prive di cloro, rayon, biossido, antiparassitari, profumo, agenti chimici o coloranti.
  • Compact senza BPA plastica applicatore - presenta una punta morbida per liscia inserimento.
Bestseller No. 3
Veeda Natural all-cotton Tampons, super Plus, applicatore compatto, 3 scatole di 16 count each
  • naturale al 100% cotone- amorevolmente realizzati in cotone ipoallergenico, non OGM e progettato per ridurre il rischio di irritazioni e reazioni allergiche. Dermatologicamente e Ginecologicamente testato.
  • non tossico - la nostra tamponi sono prive di cloro, rayon, biossido, antiparassitari, profumo, agenti chimici o coloranti.
  • Compact senza BPA plastica applicatore - presenta una punta morbida per liscia inserimento.

Assorbenti interni controindicazioni

I temi trattati in questo post:

  • Assorbenti interni i loro vantaggi
  • Le controindicazioni
  • Rischi legati agli assorbenti interni
  • Come comportarsi se un assorbente interno sparisce
  • Se è incastrato come comportarsi

I Vantaggi del tampone interno

Innanzitutto va detto che un assorbente interno è un tampone realizzato o in cotone o in rayon, ha una lunghezza standard prima di essere inserito, e può essere inserito manualmente o tramite applicatore, questo dipende dalla marca che si sceglie se questa lo comprende o meno.

I vantaggi di questo assorbente sono presto detti:

1): L’assorbenza

2): Il fatto che non si debba rinunciare ad andare al mare quando si ha il ciclo

3): Si adattano ai tipi di flusso, gli assorbenti interni possono essere ad una, due o tre gocce, quelli a tre vanno bene per flussi intensi, quelli ad una per gli ultimi giorni di ciclo.

4): L’assorbente interno non modifica la flora batterica locale

5): Non agisce negativamente sull’epitelio vaginale e cervicale

Controindicazioni e Rischi del tampone interno

Le controindicazioni per gli assorbenti interni in realtà sono molto poche:

1): Non impiegare assorbenti interni in casi di vaginite, infezioni vaginali e/o alterazioni dell’anatomia vaginale

2): Non portare un assorbente interno per otto ore, cambiarlo con maggiore frequenza, ogni quattro ore va bene

3): Non impiegare i tamponi interni per altre tipologie di perdite vaginali ma unicamente per l’assorbimento del sangue mestruale

4): Non inserire assorbenti interni senza le mestruazioni

I rischi connessi all’impiego degli assorbenti interni sono solamente quelli legati all’errato utilizzo in sostanza e/o a patologie che una donna può avere come infezioni e affini e che necessitano di un altra tipologia di assorbente che escluda appunto i tamponi interni.

Assorbente interno sparito, o incastrato come comportarsi

Gli assorbenti interni non spariscono, è bene dirlo subito, può capitare che una donna dimentichi di averne uno e ne inserisca un altro, non arrivano all’utero e l’unica cosa che può avvenire è una sovrainfezione del tampone. Ovviamente il tampone si deve poi assolutamente rimuovere e se sorgono problemi addominali va consultato un medico. Per eliminarlo bisogna rilassare il corpo e toglierlo con le dita, eventualmente anche cercandolo. Se non trovate nulla va detto che l’assorbente interno non cammina verso l’alto semmai vi è caduto e non ve ne siete accorte.

Rispetto alla problematica dell’incastro invece anche in questo caso si deve prima tentare di rimuoverlo da sole, magari entrando con un dito e cercando di individuare il punto nel quale il tampone si è incastrato. Una volta trovato bisogna rilassare il corpo ed evitare tensioni nella parte vaginale e anale, se si riesce recuperare il cordoncino e sfilare l’assorbente tramite questo, se non si riesce è bene sfilarlo con le dita sempre stando rilassate. Se avete tentato entrambe le cose e non riuscite a sfilarlo il consiglio è quello di recarvi dalla vostra ginecologa quanto prima, infatti la permanenza prolungata di un tampone interno nella vagina può essere causa di fastidi e anche di dolori, meglio evitare che avvenga insomma.

Gli Assorbenti interni e le ragazze vergini

Acqua, ciclo e tamponi interni

Leggendo i vari forum di discussione e le diverse opinioni delle donne sul tampone interno e l’acqua, quindi piscina, mare, doccia e bagno i commenti sono molto discordanti.

Il taglio di questo nostro intervento odierno è proprio sull’opinione delle donne che hanno fatto questi tentativi e che hanno opinioni differenti al riguardo.

In sostanza ci sono in generale tre tipologie di idee inerenti l’impiego di assorbenti interni quando si va al mare o in piscina.

1a Opinione riscontrata

Riguarda le donne che ne sconsigliano l’impiego perché l’acqua arriva all’assorbente e lo espanderebbe. I commenti in questo caso si sprecano e focalizzano l’attenzione sulla repulsione delle donne che per togliere il tampone rimangono inorridite dalla spugna sporca.

2a Opinione riscontrata

Questa seconda opinione è invece decisamente favorevole all’impiego dei tamponi interni per andare al mare o in piscina e fare il bagno anche nei giorni del ciclo. Emerge da queste opinioni su forum e siti dedicati, nonché relative ad esperte-i che forniscono consigli al riguardo, che si può fare un bagno o più bagni e successivamente togliere il tampone interno per inserirne un altro e restare all’asciutto per pochino, così da evitare che l’assorbente si gonfi eccessivamente e che debba rimanere per troppo tempo all’interno della vagina.

3a Opinione riscontrata

E’ probabilmente quella più rilevante tra le tre perché si fonda su una base medica e di studio del corpo della donna. L’acqua è fredda blocca in molte circostanze il flusso perché agisce da vaso costrittore sul sangue, fermandolo per un tempo limitato. Da qui si comprende che il bagno si può fare specie se ci si trova negli ultimi giorni di ciclo, e appena uscite inserire l’assorbente interno o anche quello esterno a quel punto.

Una piccola curiosità per le donne che ci leggono.

Sembra anche che fare il bagno durante il ciclo se questo da dei crampi, aiuti nella loro diminuzione, quindi a questo punto non ci sono più scuse!

Gli assorbenti interni e le ragazze vergini

Innanzitutto per tranquillizzare le lettrici del nostro post va detto che l’assorbente interno non compromette la verginità. Molte ragazze giovani si preoccupano del loro imene e della perdita della verginità se inseriscono l’assorbente interno ecco perché va fatta una precisazione su questo strato sottile.

L’imene è una membrana elastica che risulta essere estremamente sottile e che copre in maniera parziale, l’apertura della vagina. Un imene intatto è quello di una ragazza che ancora non ha avuto rapporti sessuali mentre per quanto attiene ai tamponi questi vanno inseriti nella parte da dove esce il flusso mestruale. Inoltre l’imene a seconda della sua consistenza, può lacerarsi anche non arrivando al rapporto sessuale completo di conseguenza si comprende che il problema dei tamponi interni è davvero molto relativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top